Un finger food ortocentrico: la ricetta

4 Settembre 2023
Claudio Di Dio

Un finger food ortocentrico: la ricetta

4 Settembre 2023
Claudio Di Dio

La cucina viene spesso paragonata ad un’arte, e l’uovo è considerato una forma di perfezione che solo la natura può generare; noi cuochi possiamo soltanto cercare di imitarla. Con questa ricetta, ho inteso reinterpretare l’immagine dell’uovo come contenitore di esplosioni di sapore in bocca, un’esperienza commestibile che delizia i sensi con ogni morso!

Il miracolo si è avverato utilizzando la pasta sfoglia. Un balletto di sfoglie croccanti, appena dorate in forno che si sciolgono in bocca e permettono al ripieno succulento di inebriare il nostro palato. La forma è quella di un “ovetto“, vuoto all’interno, che si mangia in un sol boccone e rigorosamente con le mani!

La genesi della ricetta del finger food ortocentrico

Tutto inizia da una buona pasta sfoglia che potete acquistare già pronta, ma che con un po’ di pazienza e manualità potreste anche fare in casa. La sfoglia deve essere leggera, liscia e vellutata come una copertina, di quelle che si usano proprio in questo mese, la sera quando le temperature sono scese e fa capolino l’idea dell’autunno. L’ovetto non sarebbe nulla però senza un ripieno che si contrappone alla fragranza del suo involucro con consistenze morbide e cremose, ma non meno ricche di sapore.

Nasce così la mia idea di “Ovetto senza la gallina” perché la mia cucina è ortocentrica e totalmente vegetale!

Un finger food ortocentrico che si mangia in un boccone: un ovetto di pasta sfoglia ripieno di crema di avocado, cipolla e zest di limone, tofu cotto a bassa temperatura in acqua di caffè e una granella croccante di semi misti e chicchi di caffè tritati.

La ricetta

Preparazione

INGREDIENTI (ricetta per 4 ovetti)

Per gli ovetti

  • 1 confezione di pasta sfoglia rettangolare

Per il tofu al caffè

  • 300 g circa di tofu bianco
  • 10 tazze di Caffè Milani – Puro Etiopia
  • Sale, pepe e olio evo a piacere

Per la salsa di avocado

  • 3 avocado maturi al punto giusto
  • ½ cipolla bianca tritata
  • 1 limone (2 cl di succo e buccia grattuggiata)
  • Sale, pepe nero a piacere

Per la guarnizione

  • 50 g di semi misti tostati (come semi di girasole, zucca e lino)
  • 10 chicchi di caffè tostati (io ho usato i chicchi Caffè Milani – Puro Etiopia)
  • Sale grosso
  • Scorza di limone (3 ottenute con il pelapatate)

Procedimento

  1. TOFU: mentre preparate il caffè con la moka, tagliate il panetto di tofu a cubetti di 1cmx1cm. Appena il caffè sarà pronto, mettete tofu e caffè in un contenitore e lasciateli riposare una notte. Poi scolate, asciugate e passate in padella, rosolandolo con olio, sale, pepe (potete aggiungere anche alloro per dare sapore). Asciugate il tofu con della carta assorbente.
  2. SALSA DI AVOCADO: mettete la polpa di avocado in un frullatore assieme a cipolla tritata, sale, pepe, 2 cl di succo di limone e scorza di limone. Frullate fino ad ottenere una crema liscia e uniforme. Potete anche riporla in una sac a poche per farcire gli ovetti di pasta sfoglia. Se preparate la salsa con qualche ora di anticipo riponetela in un contenitore (aggiungendo il seme centrale dell’avocado che avevate tolto) e coprite con pellicola trasparente. In frigorifero durerà anche un paio di giorno senza annerire.
  3. SEMI MISTI: frullate con un frullatore ad impulsi i semi misti, qualche pezzettino di sale grosso, la scorza di limone ed i chicchi di caffè, ottenendo un crumble di semi al limone, salati.
  4. OVETTI: pre riscaldate il forno a 200°. Aprite la pasta sfoglia e con un coppa pasta (o una tazza da thè capovolta) ottenete dei dischetti regolari. Metteteli su un foglio di carta forno e poi sulla teglia ben distanziati. Infornate per 5/7 minuti finché non si gonfieranno. Raffreddateli e con delicatezza, servendovi di un cucchiaino da caffè, asportate il coperchio dell’ovetto cercando di mantenere intatta la base e creando una cavità.

Impiattamento

Usando la sac a poche (oppure con un cucchiaino) farcite l’ovetto con la salsa di avocado.

Collocate i cubetti di tofu sopra e poi spolverizzate il tutto con il crumble di semi e caffè.

L’impiattamento si ispira già all’avanzare dell’autunno con colori materici con qualche incursione di verde (polvere di spirulina)

Un finger food ortocentrico delizioso

Preparate questa ricetta per stupire i vostri ospiti, come amuse bouche o come antipasto; oppure come piatto leggero da consumare a casa, in ufficio o dove preferite.

Scopri le altre ricette di Claudio Di Dio.

Spedizione gratuita per ordini superiori a 40€