Caffè Milani, una storia da raccontare

Caffè Milani, una storia da raccontare

Intervista a Pierluigi Milani, alla scoperta di una storia che dura da più di 80 anni…

Avere l’opportunità di intervistare uno degli imprenditori più apprezzati della torrefazione italiana, a capo di un’azienda fondata nel 1937, è un privilegio che non si può avere tutti i giorni e che ho il piacere di raccontare attraverso questo breve articolo.

La capacità di sviluppare una realtà fondata a Como in un periodo tumultuoso, quale era la fine degli anni ’30, attraversando il boom economico italiano e tutto ciò che ha portato il nostro Paese sino a oggi, è ciò che caratterizza Pierluigi Milani, un vero appassionatodel suo lavoro, ancor prima di essere un imprenditore.

Una persona che non ama i riflettori della scena, preferisce chiudersi tra le mura della bellissima e tecnologica sede di Lipomo per scegliere le partite di caffè migliori, studiare quali nuovi macchinari comprare per rendere ancor più efficiente il suo impianto, curare i rapporti con il personale e i fornitori.

Facile prevedere che le risposte alle mie domande siano sintetiche, centrate, senza fronzoli. Lo abbiamo capito, Pierluigi Milani è una persona che ha fatto del suo lavoro la passione di una vita e non sente l’esigenza di vantarsi dei risultati raggiunti.

Iniziamo la chiacchierata con una domanda forse scontata ma ineludibile:

Dott. Milani, più di 80 anni di attività, quali sono gli elementi che hanno portato Caffè Milani ad essere un brand prestigioso?

Anche per il mestiere di torrefattore, il fattore determinante è la passione, la grande passione per il proprio lavoro. Essa determina la competenza e la competenza determina la qualità, che al giorno d’oggi è la cosa più importante.

Com’è cambiato il processo produttivo rispetto agli anni in cui Celestino Milani, suo padre, aveva aperto la torrefazione di Como? Che ruolo ha l’innovazione in questo settore?

L’arte della torrefazione e la capacità di torrefare sono rimaste relativamente le stesse per quanto la tecnologia abbia fatto passi da gigante in termini di automazione. La competenza del maestro torrefattore è sempre l’aspetto più importante.

Dopo la realizzazione del nuovo stabilimento, tecnologicamente davvero molto evoluto, e dopo l’apertura al pubblico di Esposizione Caffè Milani, quali sono i progetti per il futuro?

Aprirci ai mercati esteri e sempre di più essere presenti online.

Grazie dott. Milani, i suoi figli, Elisabetta e Mattia, ai quali ha trasmesso il genedella torrefazione, devono essere orgogliosi di una storia aziendale e famigliare così bella, sempre attenta alla qualità e al rispetto dei valori etici.

 

Fotografia sede storica

Lo stabilimento alla fine degli anni ’60

 

Fotografia stabilimento attuale

Lo stabilimento oggi

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Phone: +39 031 280778
Fax: +39 031 282762
22030 Lipomo (CO)
Via Provinciale, 811