French Press, che passione!

French Press, che passione!

Il caffè preparato nella french press, una caffettiera a stantuffo è un vero e proprio infuso di caffè. Questa preparazione, è definita pressata, poiché per ottenere il caffè si inserisce in una caraffa la polvere macinata grossolanamente, e si aggiunge dell’acqua bollente. Ma non fatevi ingannare dal nome, perché questa preparazione oltre alla Francia, è molto diffusa in tutto il mondo anglosassone e utilizzata nei paesi del nord Europa, anche se è ancora poco conosciuta in Italia, nonostante dietro la sua invenzione e il suo successo ci siano anche due nostri connazionali.

Le origini della caffettiera francese

Ad oggi le sue varianti sono molteplici, soprattutto per quanto riguarda i materiali da cui è composta , poiché la forma e la struttura sono ancora quasi esattamente come vuole la tradizione.

La prima versione di questa caffettiera era formata da un recipiente cilindrico e da uno stantuffo che alla fine presentava un filtro in stagno forato e dischi di flanella: il sistema per il “filtraggio di caffè tramite pistone” fu brevettato in Francia nel 1852 da Meyer e Delforge, un orefice e un commerciante. Passarono più di cinquant’anni e un italiano, Attilio Calimani, brevettò nel 1931 una versione più moderna della french press, successivamente perfezionata con vetro Pirex e filtro in rete metallica da un altro italiano, Bruno Cassol, e dalla celebre azienda Melior, con il modello Chambord.

Come si prepara il caffè?

Abbiamo detto che la caffettiera è composta da un cilindro di vetro, con un filtro appiattito, collegato con un pistoncino di acciaio, sul coperchio, che fuoriesce fornendo un piccolo pomello dalla semplice impugnatura.

Con questo meccanismo, si versa il caffè macinato grossolanamente, cercando una giusta via di mezzo tra il caffè fine e quello in grani e si va ad aggiungere dell’acqua bollente; nel momento in cui si versa l’acqua, lo stantuffo preme il caffè sul fondo del cilindro, si lascia poi la bevanda in infusione qualche minuto, dopo di che il caffè è pronto per essere servito.

Seguendo questi passaggi, si ottiene un caffè all’americana, che a colpo d’occhio potrebbe essere confuso con quest’ultimo, ma che in realtà sprigiona un gusto totalmente differente e un aroma forte ed intenso.

In un periodo in cui non possiamo viaggiare fisicamente, possiamo decidere di farlo attraverso i sensi: con il gusto e con l’olfatto, fingendo di trovarci in una caffetteria nel cuore di Parigi, accompagnando il nostro caffè con un meraviglioso croissant.

Se avete bisogno di un tutorial, dove sia indicato passo a passo come preparare il vostro caffè con la French Press, vi suggeriamo questo video del nostro Brand Ambassador, Andrea Pinturi.

Phone: +39 031 280778
Fax: +39 031 282762
22030 Lipomo (CO)
Via Provinciale, 811