India da nord a sud: in viaggio tra città millenarie e piantagioni di caffè

India da nord a sud: in viaggio tra città millenarie e piantagioni di caffè

Partire alla scoperta dell’India è immergersi in un’atmosfera avvolgente e ricca di sensazioni che richiamano la cultura, la sacralità e le tradizioni di questa terra. Ricca di storia, natura, monumenti e luoghi spirituali, si estende dalle montagne dell’Himalaya fino all’Oceano Indiano, svelandosi da nord a sud attraverso i suoi colori, i sapori e rigogliose piantagioni di tè e caffè.

Se vuoi visitare l’India e apprezzarla nella sua grande bellezza, è importante scegliere l’itinerario giusto, organizzando il viaggio in base a ciò che ti piace fare e al tempo che hai a disposizione. Solo così potrai vivere ogni momento arricchendo il tuo bagaglio di grandi emozioni. Inizia ora con questo viaggio virtuale attraverso i luoghi imperdibili dell’India.

Scopriamo l’India, in viaggio tra le sue più belle destinazioni

In attesa di tornare a viaggiare, puoi iniziare a organizzare il tuo tour in India e a respirare un po’ dell’atmosfera che regna in questo Paese così ricco di sfumature. Per farlo, desideriamo raccontarti le tappe più significative, alcune delle quali particolarmente suggestive per il profumo intenso, come le piantagioni di caffè dove cresce Puro India Monsoon Malabar di Caffè Milani, corposo e dal gusto deciso, con note speziate di pepe nero. Puoi iniziare ad assaporarlo, immaginando questa terra e segnando sulla tua  mappa le destinazioni più belle.

Allora sei pronto a partire alla scoperta dell’India? Buon viaggio!

Delhi, il centro

Questa destinazione è tra le principali di questo Paese, sia perché ne è la Capitale, sia per la vitalità e il fascino che ne traspare, anche nel contrasto tra la parte più antica della città e quella più moderna. Durante la visita di questa vasta e caotica metropoli, potrai vedere moschee, monumenti, palazzi coloniali e musei. In particolare ti segnaliamo la zona di Chandni Chowk dove potrai passeggiare tra i quartieri più vecchi e alcune tra le più suggestive costruzioni simbolo di questo Paese. Tra questi: il Forte Rosso, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO; la torre vittoriana di Qutb Minar; il palazzo presidenziale Rashtrapati Bhawan; il Raj Ghat dove fu cremato Gandhi nel 1948; la grande moschea Jama Masjid; i templi di  Akshardham e del Loto.

Agra e il Taj Mahal

Nel nord dell’India splende la città di Agra nota per l’imponente e famoso Taj Mahal. Considerato una delle sette meraviglie del mondo, questo mausoleo è simbolo dell’amore eterno. Infatti, è stato fatto costruire dall’imperatore Shah Jahan in memoria dell’amata moglie Mumtaz Mahal. Dichiarato Patrimonio dell’Unesco, è certamente uno dei luoghi più importanti da visitare durante il tuo viaggio in India.

Jaipur, la città rosa

Situata a sud di Nuova Delhi, si presenta come una città in cui il moderno e l’antico si fondono in un unico stile che si lascia scoprire facilmente in tutte le sue suggestioni e stravaganze. Una tra tutte riguarda il colore degli edifici scelto dal Maharaja Ram Singh, pensando che il riflesso del sole sul bianco delle facciate potesse disturbare la vista del Principe di Galles durante la sua visita in città nel 1876.

Varanasi, la città sacra

Sulle sponde del fiume Gange sorge Varanasi, una città riconosciuta come luogo di culto per tutta la popolazione induista. Infatti, proprio qui si trova l’antico tempio indù di Kashi Vishwanath, il Dashashwamedh Ghat – grande scalinata dove si svolgono le più importanti cerimonie religiose- e il Manikarnika Ghat noto per le cremazioni induiste. Non solo, il fiume Gange raccoglie le acque dove in molti – ogni giorno – si immergono per purificarsi e dove capita di assistere a cerimonie funebri dove vengono sparse le ceneri dei defunti.

Mumbai

Viaggiando verso il centro dell’India, sulla costa, troverai questa grande metropoli caratterizzata dal forte contrasto tra tradizione e innovazione. Sono di particolare interesse le Grotte di Elephanta del VII secolo, gli antichi templi scavati nella roccia di Kanheri e – facendo un salto in avanti nella contemporaneità – gli studi cinematografici di Bollywood.

Goa e le sue spiagge dorate

Ogni viaggiatore merita una tappa di puro relax e le spiagge di Goa – come Agonda e Cavelossim – sono senz’altro luoghi incantevoli dove godersi il mare in tutta la sua bellezza. Non solo, i più sportivi potranno fare un po’ di windsurf e sci nautico, mentre gli amanti dei paesaggi incontaminati potranno immergersi nella natura delle splendide cascate di Dudhsagar. Non solo, da non perdere anche le grotte scavate, note per le bellissime sculture che le caratterizzano, come quelle di Arvalem e Lamgau.

Bangalore, capitale della regione di Karnataka

Situata a sud dell’India, questa città merita una sosta per visitare il suo centro storico. Durante questa tappa del tour potrai visitare i giardini di Parco Cubbon e di Lalbagh, il forte di Bangalore e diversi palazzi e templi, quali luoghi di cultura e antiche tradizioni. Inoltre, la regione del Karnataka è nota per essere la zona in cui è avvenuto il primo raccolto di caffè indiano nel 1700 e dove oggi avviene una produzione pari a circa la metà del totale di tutto il Paese, nelle varietà – Arabica e Robusta – con aromi e profumi davvero speciali.

A proposito di caffè, uno dei simboli dell’India – e del Karnataka in particolare – è la collina di Bada Budan, il cui nome ricorda il pellegrino indiano che, secondo la leggenda, nel 1670, durante un viaggio in Arabia, prese con sé sette semi di Koffea e li fece seminare al suo ritorno, dando vita alle prime sette piante di caffè asiatico.

Stato di Kerala

Ricco di laghi, cascate e fiumi, lo stato di Kerala è dominato dalla giungla e punteggiata da villaggi di contadini e pescatori. Il clima temperato di questa zona e la presenza delle piogge monsoniche favorisce la coltivazione del caffè, le cui piante crescendo all’interno della foresta sono protette sia dai venti che dal calore eccessivo del sole. Ecco perché sono presenti molte piantagioni, con una qualità di prodotto molto elevata e una quantità di circa il 30% rispetto al totale prodotto in tutta l’India.

L’India a tavola

Prima di sapere cosa mangiare in India, è importante che tu sia a conoscenza di un’usanza in particolare, quella di mangiare con le mani, perlopiù con quella destra, utilizzata anche per salutare gli altri commensali.  In aggiunta – e solo con alcuni cibi – potrai usare il pane con cui aiutarti a raccogliere il cibo nel piatto.

Scopriamo ora quali sono i cibi indiani che potrai gustare durante il tuo viaggio, attraverso un breve elenco di alcuni gustosi piatti – vegetariani o a base di carne di pollo- tutti molto speziati.

  • Riso Biryani: piatto di riso basmati con verdure saltate in padella insieme a cipolla e spezie, poi condite con succo di limone e adagiate sul riso cotto separatamente.
  • Dahl: pietanza a base di purea di lenticchie rosse con aggiunta di zafferano, assaporata, spalmandola sul pane.
  • Thayir sadam: riso basmati a cui, a fine cottura, si unisce dello yogurt speziato; puoi rendere il piatto ancora più saporito, aggiungendo del Dahl.
  • Thali: pasto completo con pane e riso, accompagnato con salse, zuppe e verdure. Molto buono anche aggiungendo del pollo.
  • Aloo Tikki: polpette di verdure.

Ricorda anche di prediligere sempre i cibi caldi, ben cotti e acqua in bottiglia, proveniente da fonti sicure. Inoltre, tieni a mente che in India la mucca è un animale sacro e che per questo motivo non troverai molti piatti a base di carne, se non con il pollo protagonista di molte ricette. Invece, se sei goloso di dolci potrai assaggiarne diversi, tra cui il Malpua – una pastella fritta con zucchero e acqua di rose – e  il  Rabri a base di latte aromatizzato al cardamomo ed allo zafferano, con aggiunta di granella di frutta secca.

In viaggio con una buona tazza di caffè indiano

Una tazza di caffè è sempre un buon modo per finire il pasto o per fare una pausa durante la giornata. Molto apprezzato anche in India, viaggiando tra le sue città millenarie e i suoi incantevoli paesaggi, potrai sorseggiare del Kaapi – caffè indiano- seduto al tavolo di un bar.  Intanto, nell’attesa di vivere questa esperienza, puoi gustare un ottimo Monorigine India di Caffè Milani e assaporarne il profumo intenso fino all’ultima goccia.

Phone: +39 031 280778
Fax: +39 031 282762
22030 Lipomo (CO)
Via Provinciale, 811