Si beve prima l’acqua o prima il caffè? Ecco cosa dice il bon ton

Si beve prima l’acqua o prima il caffè? Ecco cosa dice il bon ton

L’acqua si beve prima o dopo il caffè?

Questa domanda ci ha fatto tentennare tutti almeno una volta nella vita, quando, ordinando un espresso, il barista ce l’ha servito accompagnato da un bicchiere d’acqua. Forse, quando ti è successo, eri al bancone del bar e ti sei guardato intorno per vedere cosa faceva chi aveva ricevuto l’ordinazione prima di te, o, magari, eri seduto al tavolino in buona compagnia e, imbarazzato, ti sei lasciato scappare <<e adesso cosa bevo prima?>>. Insomma, quella che è sempre più un’usanza diffusa in tutta Italia, è spesso un dilemma su cui tutti ci siamo interrogati. Quindi, togliamoci ogni dubbio e scopriamo cosa dice in proposito il galateo del caffè.

Caffè e bicchiere d’acqua: le regole del galateo

Gustare l’espresso è una cosa seria. Ce lo dice anche il bon ton che spiega quali sono le regole per servire e bere il caffè con eleganza, proprio come merita una delle più antiche tradizioni italiane. Il bicchiere d’acqua che accompagna il caffè non è uno di quei fronzoli di caffetterie e torrefazioni stravaganti, ma un dettaglio importante che ne rende la degustazione ancora più speciale.

Prima l’acqua, poi il caffè

Ecco la risposta alla domanda iniziale, si beve prima l’acqua o prima il caffè? Il rito dell’espresso al bar ha una storia che nasce nelle più antiche torrefazioni del nostro Paese. Infatti, ogni tradizione ha il suo perché e questa ha inizio dove un tempo venivano servite le miscele di caffè prodotte dagli stessi torrefattori, i quali avevano piacere che i lori clienti lo provassero in tutta la sua bontà. L’acqua, quindi, bevuta prima del caffè, serviva a ripulire il palato dal gusto di altri alimenti, così da poterne apprezzare davvero l’aroma.

Questa abitudine, oggi, è sempre più presente in molti bar e caffetterie, lungo tutta la penisola, dove, sorseggiando il bicchiere d’acqua prima di bere l’espresso, ci si prepara a gustarlo come merita. Certo, se quel caffè non fosse di gradimento, l’acqua, bevuta dopo, può aiutare a togliersi dalla bocca quel cattivo sapore. Se, però, si è appena bevuto un buon Caffè Milani, che motivo ci sarebbe per eliminarne il gusto dal palato? Le migliori esperienze sono quelle che lasciano tracce piacevoli e sparse tra i nostri preziosi sensi.

Acqua prima del caffè: gassata o naturale?

Il galateo del caffè non è così rigido e lascia che ognuno scelga in base alle proprie preferenze. C’è chi ama le bollicine e chi no, anche se l’acqua gassata ripulisce meglio il palato da aromi e sapori di altri cibi e bevande. Se non piace, può infastidire e irritare le papille gustative, rischiando magari di limitare quella sensazione piacevole che si prova nel gustare l’espresso così tanto amato. L’acqua naturale è certamente più delicata, l’ideale per i palati più sensibili.

Meglio fredda o a temperatura ambiente?

Non c’è una risposta esatta a questa domanda. Che tu beva un bicchiere d’acqua fredda o a temperatura ambiente, il gusto del caffè non cambierà. Infatti, la temperatura dell’acqua non incide sull’aroma del caffè e, per questo, se hai particolari preferenze, meglio esprimerle al barista, cosi che possa accontentarti. E se oltre al bicchierino d’acqua, ti servirà l’espresso accompagnato da un cioccolatino, tienilo per il dopo caffè e vedrai che il sapore sarà ancora più speciale.

Non mi resta che augurarvi di degustate la tanto amata bevanda cercando di coglierne il suo aroma sorso dopo sorso.

Phone: +39 031 280778
Fax: +39 031 282762
22030 Lipomo (CO)
Via Provinciale, 811